Sondaggio

Utenti Online

Nessun utente online

Syndication

Lettera di Don Paolo, Parroco in questo tempo di Coronavirus PDF Stampa E-mail
Scritto da Raffaele   
giovedý 12 marzo 2020

LETTERA DEL PARROCO

san_nicola_vescovo.jpgCari Parrocchiani di Tauriano e Istrago,san_biagio_vescovo.jpg

in questo momento di difficoltà e apprensione, sento il desiderio di rivolgermi a voi per manifestare a tutti la mia personale vicinanza. Non potendo farlo dal pulpito delle nostre chiese, ho pensato di scrivere e inviarvi questo messaggio di saluto e di augurio.

In quanto sacerdote la mia vicinanza si manifesta soprattutto nella preghiera. Benché a porte chiuse e in forma privata, ogni giorno, alle ore 8.30, celebro la Santa Messa e la prima intenzione è per voi parrocchiani, per le vostre necessità spirituali e materiali. Desidero assicurarvi che le intenzioni per i vostri defunti che avete già ordinato, saranno regolarmente celebrate nel giorno da voi stabilito. L'importante è rimanere spiritualmente uniti nella preghiera, e questo lo possiamo e lo dobbiamo fare, la preghiera è più forte del corona virus, essa infatti abbraccia tutta la terra e il cielo e sale al trono della Misericordia Divina.

Nella celebrazione della Divina Eucarestia, che è la massima espressione del culto cristiano, insieme al pane e il vino che diventa il Corpo e il Sangue di Cristo, offro la vita, il lavoro, le sofferenze e le speranze di ciascuno di voi. In comunione con il nostro Vescovo Giuseppe, con il Santo Padre Francesco e con tutta la Chiesa eleviamo tutti insieme le nostre preghiere a Dio Padre, facciamolo con fiducia e confidenza di figli.

Sarebbe molto bello che, ogni giorno alle ore 8.30, quando celebro la Santa Messa ognuno di voi si unisse spiritualmente a me nella celebrazione della Divina Liturgia, con una preghiera detta con fede e con il cuore: il Padre nostro, l'Ave Maria, Gloria al Padre, e così insieme formeremo una forza per sconfiggere il nemico.


La Vergine Maria ha promesso, sono sue testuali parole:

"Con la preghiera e il digiuno potete fermare le guerre e ogni pericolo".

Accogliamo l'invito della nostra Madre del cielo e mettiamo in pratica la sua parola. Vi invito pertanto a riprendere le tradizionali pratiche quaresimali del digiuno, della preghiera del Rosario, della Via Crucis, e della generosità verso i poveri e i sofferenti. Vorrei ricordarvi che nella cappella dove celebro la Santa Messa a Tauriano, c'è una bella icona in mosaico della Madonna del "Perpetuo Soccorso", e a Istrago nella chiesetta dell'ancona si venera la "Madonna della Salute", due titoli mariani quanto mai significativi per il tempo che stiamo vivendo.

Siamo in Quaresima, tempo propizio per la conversione e il ritorno a Dio. La Quaresima è un tempo di luce e di consolazione perché è il tempo che ci conduce allo splendore della Pasqua, che ci assicura che Cristo nostro Salvatore con la sua morte e risurrezione ha sconfitto la morte e ha fatto risplendere la Vita.

In questo tempo non possiamo dimenticare tutti i nostri fratelli e sorelle in Italia e nel mondo che soffrono per lo stesso motivo. In particolare, preghiamo per la nostra Patria, la più colpita, dopo la Cina. Dimentichiamo ogni rivalità di qualsiasi colore e riscopriamoci fieri di essere cittadini di questo Paese che per la sua bellezza il mondo intero ci invidia, dimostriamo tutti le nostre migliori qualità di italiani, senza escludere nessuno, ma accogliendo con cuore aperto anche i fratelli e le sorelle provenienti da altri Paesi e che già vivono nel nostro Paese.

Carissimi, siate certi della mia vicinanza, condivido con voi le fatiche e le speranze di questi giorni, volgiamo con fiducia lo sguardo al Cielo, e impegnamoci tutti ad osservare scrupolosamente le norme che le nostre Autorità hanno stabilito.

Maria, Madre di misericordia, che il popolo cristiano da sempre la invoca salute dei malati, consolatrice degli afflitti, rifugio dei peccatori e aiuto dei cristiani, interceda per noi insieme con i nostri Santi Patroni: Francesco d'Assisi e Caterina da Siena, e i Santi Nicola e Biagio.

Invocando su tutti la benedizione del Signore, vi saluto cordialmente:

don Paolo.

 

Tauriano - Istrago, giovedì 12 marzo.

Ultimo aggiornamento ( giovedý 12 marzo 2020 )
 
< Prec.   Pros. >

Foto dal sito

Tauriano per immagini

Calendario

« < Ottobre 2020 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
28 29 30 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 1

Prossimi Eventi

dom nov 01 @02:30 - 03:00
Tutti i Santi
dom nov 01 @03:00 - 07:00
Castagnata

Previsioni Meteo

Click per aprire http://www.ilmeteo.it