Sicurezza stradale sempre in primo piano nell’agenda dell’amministrazione comunale di Spilimbergo. Nel corso dell’ultima riunione, la giunta ha dato il via libera al progetto definitivo-esecutivo di restauro e risanamento del ponte su via Arba, nel capoluogo. «Una decisione che non nasce dal caso – riferisce il sindaco Renzo Francesconi –, ma che accoglie le richieste avanzate da residenti e imprenditori le cui attività hanno sede nella zona artigianale del Cosa».

Il progetto è stato elaborato dall’ingegnere civile e ambientale Glauco Guerra, con studio in città, cui in precedenza l’amministrazione comunale aveva affidato l’incarico di redigere un rilievo e una perizia statica (per la spesa di 2.854 euro) su due ponti, potenzialmente a rischio stabilità, nelle vie Arba, appunto in zona artigianale del Cosa, e Cavalleggeri di Saluzzo, fra Spilimbergo e Tauriano.

Ponti che in entrambe i casi scavalcano il canale Maraldi e la cui gestione e manutenzione compete all’ente locale, essendo inseriti nella viabilità comunale e finiti a più riprese nel mirino dei cittadini, assieme alla stessa via Arba, principale strada di accesso alla zona artigianale, le cui condizioni per l’estrema usura del manto stradale, non paiono ottimali.