Sondaggio

Utenti Online

Nessun utente online

Syndication

Tauriano-Blog arrow Notizie arrow Comune arrow Biomasse, «impianto all avanguardia»
Biomasse, «impianto all avanguardia» PDF Stampa E-mail
Scritto da Raffaele   
giovedì 25 febbraio 2010

Biomasse, «impianto all avanguardia»

SPILIMBERGO. Ambiente sempre al centro dell’attenzione a Spilimbergo. A dare lo spunto stavolta sono alcune considerazioni in merito all’impianto a biomasse in fase di realizzazione nelle campagne di Tauriano.

Zona Impianto Biomassa Nello scorso settembre, dopo anni di lungaggini burocratiche, hanno preso avvio nei pressi dell’azienda agricola Santa Lucia i lavori per la realizzazione del primo stralcio di un impianto per la produzione di energia elettrica alimentato da fonti rinnovabili (biomasse vegetali). Committente dell’opera la società Bioelettra, con sede a Preganziol, in provincia di Treviso, specializzata nella progettazione, pianificazione ed equipaggiamento tecnico di impianti per la produzione di biogas, che ha di fatto ceduto l’autorizzazione unica per la realizzazione dell’impianto alla neonata società Spilimbergo bioenergie. La vicenda sembrava persino sul punto di non trovare uno sbocco positivo. Una situazione ribaltata poi da un ricorso al Tar della società trevigiana, che dimostrò la compatibilità ambientale dell’impianto, simile a uno analogo, di cui era committente, a Bolzano, già operativo senza alcun tipo di rischio per l’ambiente circostante. La questione è stata portata di nuovo al centro dell’attenzione dagli stessi responsabili del futuro impianto, vista la centralità della tematica ambientale, in una recente riunione della commissione congiunta ambiente e sanità.

«Negli ultimi giorni – fanno sapere dalla Biolettra – si è discusso di ambiente e sanità parlando soprattutto di inceneritori, cave, casse di espansione, parchi fotovoltaici, mentre non c’è stato alcun accenno alla pericolosità ambientale (peraltro nulla) di impianti di biogas, che invece a dicembre, in una precedente commissione congiunta, venivano accomunati a un inceneritore». Il biogas, ribadiscono, «non ha nulla a che spartire con un inceneritore. L’impianto in costruzione a Tauriano dista dalla prima abitazione oltre 300 metri lineari, calcolati da confine a confine. Preme altresì precisare che l’autorizzazione regionale ha subito il vaglio di ben quattordici enti e impiegato quaranta mesi di iter amministrativo, che l’impianto sarà alimentato con biomasse vegetali e non sono previsti reflui zootecnici, né solidi né liquidi. L’impianto rappresenta una sensibile evoluzione rispetto a quanto in funzione a Campo Tures. Reputiamo che la popolazione di Tauriano e Spilimbergo, così come la rappresentanza politica, possa soltanto inorgoglirsi di poter annoverare nel proprio territorio una soluzione energetica rinnovabile all’avanguardia che, prima in Italia, reimpiegherà i flussi termici in serra. Spiace constatare che eccellenze del genere vengano prestate al disagio dell’equivoco e invitiamo l’amministrazione comunale a concederci l’opportunità di presentare alla comunità l’oggettiva portata dell’iniziativa».

Ultimo aggiornamento ( giovedì 25 febbraio 2010 )
 
< Prec.   Pros. >

Foto dal sito

Tauriano per immagini

Calendario

« < Aprile 2019 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 1 2 3 4 5

Articoli correlati

Prossimi Eventi

Nessun evento

Previsioni Meteo

Click per aprire http://www.ilmeteo.it