Sintesi, tetto scoperchiato dal vento

Vai ai contenuti

Sintesi, tetto scoperchiato dal vento

Tauriano - Il Paese, la Storia, le News e la sua gente
Pubblicato in Meteo · 2 Luglio 2009
Spilimbergo (da "Il Gazzettino")
   Il bilancio del temporale che, ieri pomeriggio, si è abbattuto su Spilimbergo è tutto sommato leggero: un capannone parzialmente scoperchiato, qualche tegola volata via, alcuni alberi sradicati e rami caduti a terra. La conta dei danni poteva essere molto più seria: uno degli incidenti è infatti avvenuto nel giardino pubblico di via Corridoni, normalmente frequentato da mamme e bambini nei pomeriggi d’estate. A causa delle violente folate di vento, un grosso ramo di un albero si è spezzato ed è rovinato sopra alcuni giochi, danneggiandoli.

Fino a una decina di minuti prima dell’incidente nel parco si trovava un gruppo di ragazzi che faceva evoluzioni in bicicletta proprio nell’area dei giochi. Fortuna ha voluto che alle prime gocce di pioggia, si fossero allontanati. Rami spezzati anche in altre zone della periferia di Spilimbergo e alcune tegole cadute da un edificio del centro storico, ma - si è appreso - senza procurare danni alle persone.

Danni reali invece allo stabilimento della Sintesi, nella Zona Industriale del Cosa, in via Arba. Il vento in questo caso ha sollevato la copertura del capannone sul lato di via Arba. Qualche preoccupazione, ma nessun danno alle persone ancora presenti al lavoro.Sul posto sono stati chiamati i vigili del fuoco di Spilimbergo, che si trova a solo un centinaio di metri di distanza. Con l’ausilio diuna scala, sotto lo sguardo di operai e impiegati, alcuni pompieri sono saliti sul tetto per verificare l’entità del danno. In seguito al controllo, è emerso che la struttura è rimasta in buone condizioni e che solo alcuni pannelli di copertura sono stati divelti. Stessa disavventura accaduta ai tetti di due abitazioni in via dei Tigli.

Il maltempo non è la sola preoccupazione di dirigenti e dipendenti della ditta che produce sedie e materiali di arredamento. Proprio in questi giorni, l’azienda è stata coinvolta - anche se finora in modo indiretto - in una situazione di crisi che interessa una cinquantina di ex dipendenti. Si ricorderà che, in un quadro di cambiamento della strategia aziendale, un anno e mezzo fa la proprietà aveva concordato la messa in mobilità di una quota di operai e il passaggio di un’altra quota alle dipendenze di tre ditte di piccola dimensione, che hanno preso in carico i settori della cromatura, dell’imballaggio e della manutenzione. Ora, a seguito della crisi economica internazionale che ha colpito duro il settore dell’arredamento, queste tre aziende sono state travolte e per i loro dipendenti si affaccia la poco piacevole prospettiva di perdere illavoro. È stata avanzata anche l’ipotesi - non confermata- che la Sintesi possa assorbirne almeno una parte. Per cercare una soluzione si sono mosse le organizzazione sindacali, che hanno a loro volta coinvolto il Comune e la Provincia. Proprio in questi giorni il sindaco Francesconi sta prendendo contatto con i colleghi degli altri Comuni da cui provengono i lavoratori a rischio, per individuare una linea unitaria. Per questa mattina alle 10, intanto, è stata convocata un’assemblea dei dipendenti delle tre aziende in crisi,per decidere il da farsi.
     Claudio Romanzin


Copyright 2008-2021 Tauriano.com - Sito non ufficiale del paese di Tauriano di Spilimbergo
WebMaster Raffaele Tomasella
Torna ai contenuti